A lezione da Ottavio: «Gasperini ottimo allenatore. Non so dove andrà, ma so che farà bene»

21/05/2019 alle 07:26.
genoa-cfc-v-as-roma-serie-a-2

LEGGO (M. LOBASSO) - Ha allenato e vinto con tanti grandi club italiani come Roma, , il di Maradona: Ottavio Bianchi torna nella città partenopea per festeggiare i 30 anni dalla vittoria della Coppa Uefa dell'89; si commuove, dice di non seguire più il calcio dal di dentro ma poi, quando ne parla, quelle poche frasi che dice, regala ancora autentiche lezioni di vita. Inevitabile la curiosità di chiedergli qualcosa di attuale. Per esempio, sui tecnici italiani.

Giampiero Gasperini ha vissuto una stagione super con l'Atalanta e ora è in pole per allenare la Roma.
«Gasperini si è meritato con il lavoro e con la bravura tutto quello che ha ottenuto quest'anno. E' giusto considerarlo un ottimo tecnico. Non so dove allenerà in futuro, ma so che farà bene».

(…).

Ci sono società come la Roma, ma in parte anche e Milan, che hanno vissuto una stagione travagliata: i problemi del club intrecciati con quelli della squadra. Esiste una ricetta per squadra e club perfetti?
«Non so se esiste, ma conosco la mia che è la più semplice: una società con dirigenti di qualità, un allenatore bravo, una squadra di buoni giocatori e un pubblico caldo e appassionato. Se tutto questo c'è, si vince».

(…).

Tutti cercano il segreto per diventare grandi allenatori di calcio.
«Oggi non tocca a me dirlo che sono fuori dal giro. Ma di una cosa sono sicuro: bisogna che il tecnico sappia fare gruppo. Ai miei tempi, con , Roma e poi nelle altre mie squadre, tutti pensavano fossi un duro, che avessi un brutto carattere; invece sapevo fare gruppo e il gruppo fa vincere».