L'Empoli di Andreazzoli

05/10/2018 alle 10:51.
andreazzoli-3

LAROMA24.IT (Matteo Arceri) - L’anticipo di sabato sera contro la Roma non può essere una partita come tutte le altre per il tecnico dell’Empoli Aurelio Andreazzoli, lui che a Trigoria ha rivestito il ruolo di collaboratore tecnico prima affiancando Luciano e poi anche i successivi allenatori come Vincenzo Montella, Luis Enrique e Zdenek Zeman. Esonerato il boemo nel febbraio 2013, Andreazzoli viene chiamato alla guida della prima squadra come traghettatore ma di lui si ricorderà, purtroppo, soltanto per il derby perso in finale di Coppa Italia il 26 maggio. A fine anno, sollevato dall'incarico di allenatore, torna nello staff del nuovo tecnico Rudi e poi anche di Luciano nella sua seconda esperienza romana. Nel dicembre 2017 viene chiamato in Serie B per sedere sulla panchina dell’Empoli in sostituzione dell’esonerato Vincenzo Vivarini: da quel momento in poi conquista 16 vittorie, 6 pareggi, 55 punti in classifica e la promozione diretta in Serie A a 4 giornate dalla fine del campionato.

IL RITORNO IN SERIE A - Dopo un anno di assenza, dunque, l’Empoli torna nel campionato delle grandi, debuttando col Cagliari con il quale vince 2-0 ma, da quella gara, per i toscani arrivano 4 sconfitte e 2 pareggi, tra cui il pari prezioso con il Milan. Tuttavia i risultati maturati fino a questo momento non rispecchiano le belle prestazioni mostrate dalla squadra empolese. Gli azzurri riescono a esprimere un bel gioco ma ciò che gli manca è la precisione nei tiri in porta e la concretizzazione delle occasioni da gol: prova ne sono i soli 5 gol segnati e 8 subiti e i due pali colpiti da Zajc e Caputo nel corso dell’ultimo turno di campionato contro il Parma.

LA FORMAZIONE - Mister Andreazzoli dovrà quindi tornare a conquistare punti per iniziare ad allontanarsi dalla zona retrocessione (ora terzultimo in classifica a 5 punti) e lo vorrà fare proprio partendo dalla sua ex squadra che, reduce da tre vittorie consecutive (, Lazio e Viktoria Plzen), sembrerebbe aver messo alle spalle il periodo di crisi. Il tecnico toscano riparte dal 4-3-1-2 con Terraciano dietro la difesa a quattro composta da Di Lorenzo, Silvestre, Maietta e Veseli, quest’ultimo in campo vista ancora l’indisponibilità di Antonelli alle prese con un problema muscolare al bicipite femorale. A centrocampo non è da escludere la titolarità di Acquah, rientrante anche lui da un problema al bicipite femorale, ma con ogni probabilità saranno schierati Bennacer, Capezzi e Krunic. Zajc svolgerà il ruolo di trequartista dietro le punte Caputo e La Gumina.

I NUMERI - Empoli e Roma si sono affrontate 28 volte nella propria storia con un bilancio nettamente favorevole per i colori giallorossi: 18 vittorie contro i 4 successi degli azzurri, 6 i pareggi. Il bilancio è favorevole ai capitolini anche negli scontri avvenuti allo stadio Castellani: la Roma ha vinto 7 volte, perso 4 e pareggiato 3. Analizzando altre statistiche di questa sfida, nel corso della sua carriera ha incontrato l’Empoli in 10 occasioni conquistando 6 successi, 2 sconfitte e 2 pareggi.