Sarri, la Juve scaccia il passato: «La fedeltà è dare il 100% dove sei»

05/06/2019 alle 08:16.
sarri-chelsea-2

IL MESSAGGERO (A. MAURO - E. TROTTA) - Fabio Paratici e Maurizio Sarri giocano a nascondino, in attesa del momento giusto per uscire allo scoperto. L’unico e ultimo ostacolo ormai rimane il via libera del Chelsea, incassato in via informale dall’allenatore dopo il faccia a faccia londinese con la dirigenza Blues, ma ufficialmente vincolato all’annuncio del successore in panchina. Abramovich non vuole rimanere scoperto, nemmeno per qualche giorno, e prima di liberare Sarri – se con o senza indennizzo lo si capirà solo più avanti – vuole chiudere con il futuro allenatore: tutti gli indizi portano a Lampard dopo l’ottima stagione al Derby County.

LA FIRMA - Sarri è in attesa di prendere l’aereo per Torino e di mettere la firma sul contratto triennale a 7 milioni di euro bonus compresi. In momenti come questi non c’è quindi spazio per i dubbi e nemmeno per il passato a . «E’ stato un anno pesante, il richiamo di casa è forte. Cos’è la fedeltà? Dare il 110% nel momento in cui sei lì – le sue parole a Vanity Fair -, e se la società ti manda via cosa fai resti fedele alla moglie con la quale hai divorziato? Il concetto di vittoria a ogni costo è un’estremizzazione che annebbia le menti dei tifosi e di alcuni dirigenti, cosa che mi preoccupa di più. È sport, non ha senso. Non si può essere scontenti di un secondo posto...».

C’È IL SÌ DI CHIESA - A intanto Fabio Paratici ha ricevuto il premio Football Leader 2019 come miglior dirigente dell’anno: «Abbiamo un range di allenatori da valutare, stiamo lavorando, ancora un po’ e comunicheremo il nome, non c’è un limite di tempo, siamo molto tranquilli». Il mercato è già entrato nel vivo: la ha già bloccato Federico Chiesa della , intesa per un contratto di 5 anni a 5 milioni netti a stagione. Manca il sì del club viola. Attese ufficialità anche a Milano e Genova. Ma prima di annunciare Giampaolo, promosso dal consigliere di fiducia Arrigo Sacchi, il dt del Milan Maldini vuole individuare il nuovo ds che lo affiancherà sul calciomercato (tra le idee Osti, Sartori e Tare). Pochi dubbi pure sul successore dell’abruzzese alla Sampdoria: il presidente Ferrero ha trovato l’accordo con Pioli sulla base di un biennale a circa 1 milione più bonus, tra giovedì e venerdì gli incontri finali per limare i dettagli. Andreazzoli è invece il preferito del numero uno del , , per rimpiazzare Prandelli, ai saluti dopo una salvezza ottenuta solo all’ultima giornata. Entro le prossime 48 ore, il tecnico toscano parlerà così con l’Empoli per discutere del suo futuro (è sotto contratto fino al 2020).

SINISA - Passando al , Mihajlovic, fino alla scorsa settimana anche sul taccuino dei dirigenti della Roma, ha incontrato Walter (coordinatore dell’area tecnica) e il ds Bigon per approfondire l’offerta di un rinnovo triennale. A ore la risposta del serbo, orientato a prolungare dopo le importanti garanzie ricevute sul calciomercato e sulle ambizioni del .