Calciomercato miliardario: l'Italia guarda, la Premier vola

22/07/2019 alle 09:56.
salah-liverpool-2

IL FATTO QUOTIDIANO (P. ZILIANI) - Più dei 100 milioni spesi dal per Eden Hazard, 28enne top-player del Chelsea, avevano colpito i 126 pagati dall'Atletico al Benfica per comprare Joao Felix - che a 19 anni è solo un progetto di campione - usando i soldi della clausola di Griezmann, approdato per 120 al ; ma quando si è saputo che lo United stava acquistando per 89 dal Leicester il 26enne difensore Harry Maguire, la tentazione di dire "fermate il mondo, voglio scendere", è stata forte. E però: un anno fa c'era stata la gara a irridere il Liverpool per gli 84,6 milioni spesi per l'allora 27enne difensore del Southampton Virgil Van Dijk; con cui Klopp ha vinto però, al primo colpo battuto dal suo olandese, la League. E insomma, agli occhi della decaduta Italietta cifre così paiono forse spropositate: ma intanto va ricordato che l'Huddersfield, ultimo nel campionato inglese, di soli diritti-tv ha ricevuto più soldi (96,628 milioni) della prima in Italia (85,3 milioni); il che la dice lunga sui due diversi universi.

 

DIRITTI TV E CHAMPIONS - Detto questo, se è vero che il Liverpool acquistò dalla Roma due estati fa Momo per 42 milioni più 8 di bonus (totale 50), e che l' ha appena ingaggiato Nicolò Barella dal Cagliari per 49, allora sarà il caso di ritirarsi in buon ordine. Zitti e a cuccia, come si dice in questi casi. Il calcio è impazzito. Ma siccome continua a fare impazzire, e a volte delirare, il pianeta (l'audience della Premier League inglese ha toccato nell'ultima stagione i 3,2 miliardi di persone nel mondo, con un aumento dell'11% favorito dalla coperturafree-on-air in nuovi paesi, specie Brasile e Sud Africa) con ritorni economici pazzeschi, né più né meno di quanto accaduto alla strepitosa League 18-19; e visto che la distribuirà da quest'anno ai club qualcosa come 2,04 miliardi (0,5 in più dell'ultima edizione) facendo ricchi molti, ecco spiegato il boom del mercato 2019, con più di 3 miliardi già spesi, 303 milioni solo dal , 233 dal , 197 dall'Atletico, con la Serie A che trainata dalla inseguelaLigaeconlaPremierche a dispetto della follia-Maguire aspetta ancora di piazzare i colpi da novanta.

 

TOP 100 PLAYERS -  Il CIES -  l'osservatorio del calcio mondiale con sede a Neuchatel - ha appena pubblicato uno studio sui 100 giocatori col più alto valore di mercato dei 5 paesi europei dominanti, classifica messa a punto grazie a un algoritmo che tiene conto di tutte le possibili variabili come età, ruolo, partite e minuti giocati, contratto in corso, palmares, gol, vittorie nei club eccetera. Ebbene, i valori indicati dal CIES sono in realtà molto vicini, se non superiori, a quelli di cui si comincia a sentir parlare e che a molti sembrano folli. Nonostante al primo posto figuri Mbappè, del PSG, con un valore di 252 milioni, è la Premier League a farla da padrona con 47 calciatori nei primi cento, praticamente la metà, con (219,6 milioni) e Sterling (207,8) sul podio, 6 giocatori nei primi 10, addirittura 9 nei primi 13. La serie A è presente con 14 nomi: CR7 20° con 118,1 milioni; e poi Dybala 23° (108,2), Piatek 44° (79,2), Bentancur 46° (77,8), Insigne 53° (75,1), Skriniar 64° (69,7), Cancelo 66° (69), Zielinski 68° (68,9), Zaniolo 74° (68,3), Fabian Ruiz 89° (63,8), Chiesa 92° (63), Milik 96° (61,5), Icardi 98° (61,3) e Donnarumma 100° (61). Perla cronaca: la Liga ci è davanti con 24 giocatori (e a dispetto dei suoi 32 anni, è buon 4° con una quotazione di 167,4 milioni) mentre la Francia ne ha 8 e la Germania 7. Il più quotato: del Liverpool, 24°, che vale 107,5 milioni; il difensore (con buona pace di Maguire e De Ligt) Alexander-Arnold del Liverpool, 13° con 130,2; il centrocampista (con buona pace di Pogba) Bernardo Silva del City, 11° con 136,9. Su tutti, come già detto, Sua Maestà Mbappè. Mica male no? Morale della favola: fermate il mondo, voglio salire!