Raggi, affondo per Tor di Valle

07/02/2020 alle 09:19.
stadio-della-roma-tor-di-valle

La Raggi vuole lo Stadio della Roma, nonostante tutto e tutti. Nonostante una maggioranza frastagliata e l'inchiesta della Guardia di Finanza, avviata negli ultimi giorni. Eventuali ritardi dovuti all'indagine non potranno essere controllati dalla sindaca, ma la realizzazione dell'impianto sarebbe un ottimo mezzo per raccogliere nuovi consensi. Tutto, ovviamente, passa per l'accordo sulla convenzione urbanistica. Vitek si avvicina a rilevare le quote del progetto, e con il sì della Commissione - in realtà non scontato - la mozione stadio può passare.

Interessato alla vicenda è ovviamente Friedkin, che però rileverà la Roma a prescindere dall'evolversi della questione. Una volta presidente il magnate texano uscirà allo scoperto: probabilmente programmerà una conferenza stampa programmatica nella Capitale. Il suo investimento è rivolto a rendere il club più grande, più competitivo, ma nella prima fase Guido Fienga gestirà la transizione e c'è motivo di credere che vorrà dar seguito alla linea perseguita finora.

(Corsport)